• info@candidojuniorcamp.it
  • 379.1585079
Candido Junior Camp

Il progetto

Il Candido Junior Camp è un’esperienza sportiva completamente gratuita di basket in carrozzina.

Ideato 5 anni fa dall’associazione sportiva Briantea84 Cantù, oggi vede una vera e propria convergenza di forze, con in prima fila la Federazione Italiana di Pallacanestro in Carrozzina (Fipic), della Fondazione Candido Cannavò, senza dimenticare la mediapartnership con la Gazzetta dello Sport e dal 2020 l’apporto finanziario della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Sport.

Il Candido Junior Camp è rivolto alle ragazze e ai ragazzi dagli 8 ai 22 anni con disabilità motoria.

Sport vero, nuove autonomie e amicizie.

Sport paralimpico
SCOPRI IL CANDIDO

Un'opportunità sportiva completamente gratuita

Il Candido Junior Camp è aperto ai giovani dagli 8 ai 22 anni con disabilità motoria (paraplegie, spina bifida, lievi tetraplegie, poliomieliti, amputazioni, minime disabilità).
Un’opportunità sportiva completamente gratuita dedicata sia a chi già fa parte di una squadra, sia a coloro che non hanno mai provato questo sport, grazie alla presenza di tecnici federali e di volontari qualificati.
LA STORIA

La nascita del Candido Junior Camp

Lo raccontava Candido Cannavò, storico direttore della Gazzetta dello Sport, scomparso nel 2009 al quale è stata intitolata l’omonima Fondazione dedicata alla promozione dello sport come strumento sociale. Lo diceva Candido Cannavò, parlando dello sport paralimpico, nel suo libro “E li chiamano disabili”.

Con lo stesso spirito del giornalista e scrittore siciliano, quello di andare oltre i propri limiti, è nato nel 2015 il Candido Junior Camp che è, prima di tutto, un’esperienza.

Un viaggio alla ricerca di sport vero, nuove autonomie e amicizie.

0
Eventi organizzati
0
Partecipanti ai nostri eventi
0
Volontari
0
nuove squadre di basket in carrozzina
DA DOVE SIAMO PARTITI

Era solo un sogno...

Il sogno di Candido Cannavò, storico direttore della Gazzetta dello Sport da cui il camp prende il nome, è la nascita di un luogo dove ragazze e ragazzi con disabilità abbiano l’opportunità di imparare a giocare e migliorarsi, realizzare sé stessi, diventare grandi e costruire la propria identità grazie allo sport.

Nel biennio 2018-2019 il “Candido” ha potuto contare sul sostegno economico della Fondazione Vodafone Italia che ha supportato il camp insieme a OSO – Ogni Sport Oltre, un portale che raccoglie il mondo paralimpico con l’obiettivo di diffondere i valori dello sport e di avvicinare le persone con disabilità all’attività sportiva.

In totale, nei 5 anni di vita sono stati organizzati 11 camp sportivi da nord a sud che hanno permesso di raggiungere 500 persone tra atleti, volontari e staff che hanno dato origine a 4 nuove squadre giovanili di basket in carrozzina.

Collabora con noi

Vuoi aiutare il nostro progetto?

Scegli la tre le varie cause

Diventa partner o sponsor

Partecipa agli eventi

Ospita il camp

Unisciti al nostro staff